L’Alaska rappresenta lo Stato più vasto degli USA: proprio per questo risulta alquanto difficile riuscire a visitarlo completamente anche durante uno dei classici tour Alaska volti a concentrare quanto di più bello ha da offrire il Paese, durante il soggiorno. Qui, sebbene gli insediamenti umani siano pochi, gli itinerari da seguire sono molteplici e, proprio grazie alla presenza dell’uomo ancora limitata, il territorio dispone di bellezze assolutamente mozzafiato frutto di una natura ancora incontaminata e selvaggia che permette di immersi facilmente in un contesto fatto di panorami unici nel proprio genere.

Viaggi Alaska: Anchorage

Quasi la metà della popolazione presente in Alaska vive ad Anchorage e nella relativa area metropolitana, tappa immancabile quanto di parla di Alaska viaggi organizzati. Rispetto alle più grandi metropoli statunitensi, somiglia molto a un villaggio dove la popolazione si raduna proprio perché di tutto il Paese, quest’area, in particolare la ricca Baia di Anchorage, dispone di un clima meno rigido e piuttosto sopportabile che rende più accessibile ogni genere di attività. Anchorage tuttavia non rappresenta il luogo più piacevole dello Stato, e sono sovente gli stessi abitanti ad “escludere” bonariamente la relativa appartenenza allo Stato che a detta loro dista solo 20 minuti dalla stessa. Resta di fatto la città ideale per acclimatarsi: essere catapultati in una terra selvaggia e quasi amena può apparentemente destabilizzare e la stessa Anchorage, dotata di tutti i servizi più moderni dedicati all’accoglienza, rappresenta la meta ideale dove trascorrere quantomeno un paio di giorni, costituendo un punto di partenza per effettuare trekking ed escursioni alla scoperta dei territori annessi.

SCEGLI IL TOUR IN ALASKA CHE FA PER TE

Alaska Viaggi: Denali National Park e il “Sahara” del Kobuk Valley

Facilmente accessibile da Anchorage, specie se si partecipa a tour in Alaska organizzati, il Denali National Park rappresenta una tappa fissa e immancabile: può essere esplorato facilmente a piedi. Le possibilità di effettuare trekking coinvolgenti sulle montagne sono pressoché infinite. Si possono infatti intraprendere numerosi percorsi spaziando fra boschi e piccole vette, vivendo l’opportunità di ammirare animali selvatici di ogni specie, liberi e perfettamente integrati all’interno del relativo habitat naturale. Meglio comunque affidarsi sempre a guide turistiche esperte in modo tale da evitare ogni possibile rischio. Quando si pensa all’Alaska, difficilmente si riescono ad immaginare dune di sabbia finissime comparabili a quelle che caratterizzano il Deserto del Sahara: il grande Stato del Nord tuttavia offre anche questo. Il Kobuk Valley National Park compare tra le destinazioni meno battute dai turisti complice la difficoltà nel raggiungerlo, ma al contempo tra le più originali curiose. A nord del circolo polare artico, laddove si concludono la taiga e la tundra, tra due catene montuose si staglia un territorio di oltre 730 mila ettari del tutto privi di strade e sentieri, lo stesso che racchiude uno dei tesori nascosti più ambiti, parte del Nord America. Il parco vede la presenza di orsi e grizzly, sorvolato da aquile reali ed è costituito da un’area di oltre 65Km quadrati di dune di sabbia dorata, alte fino a 30 metri. Si differenzia dagli altri deserti poiché nato dall’erosione operata sulle rocce dai ghiacciai nel corso dei millenni dando vita al tipico paesaggio da sogno che solo la Kobuk Valley è in grado di offrire.

Alaska Tour: i fiordi di Kenai e magnifiche aurore boreali

Scegliere di effettuare uno dei tanti viaggi in Alaska a disposizione, permette di apprezzare un territorio inconsueto ed eterogeneo, caratterizzato dai più disparati e diversificati contesti. L’Alaska non è nota per la presenza dei fiordi, tipici invece della Norvegia. Tuttavia qui, esiste un luogo nel quale proprio i fiordi rappresentano l’attrazione turistica principale. La Penisola di Kenai, regione posta a sud di Anchorage, un “regno” d’acqua dolce e ghiaccio in grado di dare vita a un complesso ecosistema che racchiude uno tra i parchi naturali più suggestivi dello stato: il Kenai Fjords National Park. Posto sul lato opposto della penisola rispetto al capoluogo Kenai, piccola città che conserva ancora le antiche origine russe complice la presenza della comunità degli Old Believers, tale parco rappresenta il luogo più indicato per poter ammirare la bellezza dei ghiacciai, grazie ai comuni tour in barca e in kajak lungo le coste che offrono la possibilità di apprezzare un tale spettacolo, magari accompagnato da una incantevole aurora boreale. La nota Glacier Bay offre un evento naturale degno di nota: qui è possibile attendere il distacco dei blocchi di ghiaccio dai ghiacciai, che, una volta sprofondati in mare, originando un tonfo caratteristico e rimbombante pronto a imprimersi nella memoria, esattamente come la vista degli iceberg stessi. Uno spettacolo disposto dalla natura che contribuisce a rendere tale territorio indimenticabile in tutta la sua originalità.

Viaggi disponibili

These are other trips.

€ 3,490